Archivio

Archive for ottobre 2014

Gnocchi di semolino e zucca con fondue al gorgonzola e brie

da: La cuochina sopraffina

Gnocchi di semolino e zucca con fondue al gorgonzola e brie.
Ingedienti per 2 persone
30 grammi di burro
1/2 litro di latte
80 grammi di parmigiano grattato
120 grammi di semolino
1 tuorlo
100 grammi di zucca
sale
Gorgonzola buona (quantità a piacere)
Formaggio brie (quantità a piacere)
Come si fa
1. Tagliare la zucca a dadini e cuocerla con due bicchieri di acqua fino a quando non diventa morbida.
Toglierla dalla pentola e frullarla quindi travasarla in una ciotola per farla intiepidire.
2. Bollire il latte con il burro e poco sale quindi, una volta pronto, versare il semolino a pioggia
mescolando in modo che, rapprendendosi, non si formino grumi.
3. Togliere il semolino dal fuoco e aggiungere il parmigiano grattato e il tuorlo, mescolare e versare
anche la zucca usando la frusta per evitare grumi e permettere a tutti gli ingredienti di amalgamarsi per
bene.
4. Accendere il forno al massimo, prendere una teglia, imburrarla e versare tutto il composto
livellandolo per bene quindi infornare abbassando a 150° con funzione grill e lasciare dentro per circ a
12-13 minuti (deve iniziare a formarsi la crosticina in superficie).
5. Togliere dal forno e usando un bicchiere ricavare tanti dischi da sistemare dentro una seconda teglia
imburrata uno attaccato all’altro. Nel frattempo preparare la fondue sciogliendo in un cucchiaio di latte il
gorgonzola e il brie.
6. Versare il formaggio fuso sugli gnocchi, cospargere di altro parmigiano grattato e passare in forno
per 5 minuti a 180° quindi accendere il grill, abba ssare a 170° e lasciare altri 5 minuti. Servire
caldissimi.
Tempo di preparazione: 40 minuti
Risultato: la zucca lascia un retrogusto particolarissimo che si sposa benissimo con i formaggi e la
presenza del parmigiano nell’impasto è funzionale ad evitare che la zucca si senta troppo.
Variante: potete rendere più croccantini gli gnocchi aggiungendo nel formaggio fuso delle noci tritate
grossolanamente e potete tagliare l’impasto come più vi pare perchè non è necessario che lo gnocco
sia rotondo per forza dal momento che nella teglia, cosparso di formaggio, diventa pressochè
irriconoscibile
Consiglio: è necessario utilizzare del formaggio forte altrimenti il risultato finale è uno gnocco troppo

dolce. Oltre al gorgonzola va benissimo il pecorino romano e qualsiasi formaggio erborinato, ovvero
con la muffa. Sono ottimi con Roquefort e Camembert entrambi “stemperati” dal brie.

 

 

Annunci
Categorie:Ricette

Pasta frolla

PASTA FROLLA DOLCE

 

Da vari siti e libri:

  • Utilizzare una farina povera di glutine
  • Cuocerla solo il tempo necessario; toglierla prima perché indurisce quando raffredda.
  • Il burro nella pasta frolla è fondamentale per assicurare che sia croccante e non gommosa, nè troppo dura. Una buona frolla fa le briciole.
  • Il burro deve essere freddo e di alta qualità. Tenetelo in frigo fino all’ultimo momento, tagliato a pezzettini.
  • La pasta va impastata velocemente, senza farla scaldare e va fatta riposare in frigo prima di infornarla.
  • La frolla deve essere sfornata un pò prima del tempo totale di cottura per evitare che indurisca troppo raffreddandosi.
  • La proporzione ottimale tra farina e burro deve essere: 2 parti di farina per 1 parte di burro.
  • Per amalgamare: su piano di marmo. Raffreddare le mani. Non più di 7 minuti
  • Far riposare in frigo almeno ½ ora
  • Per stendere: usare mattarello in silicone o raffredare in freezer quello di legno. Far riposare la pasta stesa
  • Se la vostra frolla impazzisce, ovvero durante la lavorazione si sbriciola, niente paura, bastera aggiungere all’impasto un po’ d’acqua fredda o mezzo albume per recuperarla e renderla piu elastica.
  • Se non trovate l’essenza o i semi di vaniglia usate una bustina di vanillina.

Pasta frolla

Ingredienti :

  • 300 gr. di farina per dolci
  • 150 gr. di burro
  • 120 gr. di zucchero normale o a velo
  • 2 uova
  • scorza di limone grattugiata
  • essenza o semi di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo per decorare

Procedimento:

Sul piano di lavoro pulitissimo distribuite a fontana la farina, lasciando un buco nel centro. Mettete nel centro il burro freddo a pezzettini e mischiarlo con la farina, lavorando velocemente con la punta delle dita, come per schioccare le dita.

OPPURE : unire farina e burro freddo e sale nel mixer fino ad ottenere un impasto granuloso.

Ridistribuite a fontana lasciando un buco nel centro. Rompete l’uovo nel centro e battetelo con lo zucchero, (la vaniglia) , la scorza di limone, un pizzico di sale.

Incorporate sempre velocemente alla farina fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Formate una palla.

Chiudete l’impasto nella pellicola trasparente e mettete in frigo a riposare 30 minuti.

Preparate il piano stendendo un foglio di carta forno. Riprendete l’impasto e stendetelo sempre velocemente con il mattarello, dando la forma del vostro stampo o tirando una sfoglia se dovete fare dei biscotti. Lo spessore minimo è di mezzo centimetro.

Trasferite nello stampo con tutta la carta.

Se state preparando una crostata, farcite con marmellata o ricotta. Ricoprite con striscioline di pasta, chiudendo bene sui bordi. Se state preparando dei biscotti, tagliate le vostre sagome col tagliabiscotti e trasferite su una placca ricoperta di carta forno.

Infornate in forno statico, a metà altezza a 180° per 10/15 minuti al massimo. La pasta frolla deve essere ancora morbida perchè indurisce mentre si raffredda.

Sfornate e decorate con lo zucchero a velo.

Categorie:Ricette Tag:

Risotto con ossobuco alla milanese

Risotto con ossobuco alla milanese

 

– 400 gr di riso parboiled
– 4 ossibuchi di vitella medi
– 70 gr di burro
– 1 costa di sedano
– 1 carota
– 1 cipolla media
– 1 bustina di zafferano

– 2 bicchieri di vino bianco
– 50 gr di parmigiano
– Sale
– Salvia
– Rosmarino
– Brodo di carne
– Due cucchiai di farina

Preparazione:

Dopo aver leggermente infarinato gli ossibuchi fateli rosolare in padella con olio e 20 gr di burro. Fate un trito con sedano, carote e cipolla e aggiungetelo agli ossibuchi. Aggiungete il vino bianco, il sale, la salvia e il rosmarino. Lasciate cuocere gli ossi buchi per circa un’oretta con il coperchio aggiungendo (se serve) del brodo: creerete così un delizioso sughetto!

Fate imbiondire il riso facendolo saltare in una padella con un filo di olio: quando sarà dorato aggiungete due mestoli di brodo di carne e lasciate cuocere lentamente mescolando ti tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Quando il brodo sarà stato assorbito dal riso, ripetete l’operazione: aggiungete nel frattempo anche lo zafferano e ripetete l’aggiunta di brodo fino a quando i chicci saranno giunti a cottura e il riso avrà una consitenza non troppo liquida e troppo solida.

Togliete dal fuoco e procedete alla mantecatura del risotto: aggiungete altri 40 gr di burro e il formaggio grattugiato e coprite con il coperchio. Dopo alcuni mintui mescolate il risotto: impiattate il riso e adagiatevi sopra l’ossobuco cotto.

Categorie:Ricette Tag:

Polpo della gorina

POLPO DELLA GORINA

 

PER LESSARE IL POLPO :

 

IN UNA PENTOLA METTERE  META’ ACQUA E META’ VINO BIANCO, CAROTA, CIPOLLA, SEDANO TAGLIATI A PEZZI GROSSOLANI, UN DADO VEGETALE, SALE, PEPE A GRANI E IL POLPO A FREDDO.

CUOCERE FINCHE’, BUCANDOLO CON UNO SPIEDINO NON RISULTA BELLO TENERO.

COMUNQUE NON ECCEDERE PERCHE’ PERDE DI CONSISTENZA E DIVENTA FILACCIOSO.

LASCIARLO FREDDARE NELL’ACQUA DI COTTURA.

 

PER LE PATATE :

 

FAR ROSOLARE LE PATATE A TOCCHETTI IN ABBONDANTE OLIO D’OLIVA CON 3 O 4 SPICCHI D’AGLIO, QUANDO SONO ANCORA CRUDE MA GIA’ CON LA CROSTICINA  ELIMINARE L’OLIO IN ECCESSO E INSAPORIRE CON GROSSE MANCIATE DI QUESTO TRITO, SALE,  3/4 DI ROSMARINO,

¼ DI SALVIA, PEPERONCINO ( IO USO QUELLO IN POLVERE PICCANTE DELLA “ CAPSOR “ )

 

 

A QUESTO PUNTO AGGIUNGERE IL POLPO A PEZZETTI CON UN PO’ DI ACQUA DI COTTURA E UN DADO DI PESCE.

COPRIRE E FAR RITIRARE L’ACQUA NEL TEMPO CHE OCCORRE A FINIRE DI CUOCERE LE PATATE

E AMALGAMARE TUTTI I SAPORI. ALLA FINE SCOPRIRE E FAR ADDENSARE A FUOCO VIVO.

 

VARIANTE

 

SI POSSONO SOSTITUIRE LE PATATE CON I CECI CHE VANNO FATTI ROSOLARE IN UNO SCALOGNO TAGLIATO FINEMENTE AL POSTO DELL’AGLIO

 

 

Categorie:Ricette

Torta cioccolato e pere

Torta cioccolato e pere:

Ingredienti

3 uova, 120 gr zucchero, 120 gr. farina, 80 gr. burro, 1 bustina lievito, 100 gr. cioccolato fondente, 2 pere grosse (kaiser o abate)

Ricetta

Mescolare uova con zucchero, poi aggiungere il burro sciolto, la farina, il lievito, poi le pere ( a pezzettini ) e la cioccolata sbriciolata . Mettere in forno a 180 °C per 30 minuti

varianti o commenti

Categorie:Ricette Tag: